GIORNATE DI PROMOZIONE DELLA CULTURA SCIENTIFICA

Link al video

VISITA AI LABORATORI ISPA-CNR LECCE  13/03/2019

 Altro appuntamento alla scoperta del mondo della ricerca organizzato nell’ambito del Progetto della Provincia di Lecce “Giornate di Promozione della cultura scientifica”, coordinato dal Dott. Giovanni Podo. Un gruppo di studenti delle classi quarte del Liceo Scientifico di Squinzano sono stati accolti dai ricercatori dell’ISPA – CNR (Istituto Scienze delle Produzioni Alimentari, Responsabile dott. Mita G.) di Lecce e ospitati presso i loro laboratori.

La dott.ssa Antonella Leone del Laboratorio di colture cellulari e microscopia confocale ha illustrato gli studi condotti sulle caratteristiche biochimiche, nutraceutiche e nutrizionali delle meduse, che, ricche di proteine, collagene, antiossidanti e sali minerali, potrebbero arrivare presto sulle nostre tavole. Il dott. De Rinaldis G. e la dott.ssa De Domenico S. hanno poi presentato il progetto europeo “GoJelly” che si propone di stravolgere la percezione negativa comune che si ha delle meduse, trasformandole in una preziosa risorsa per la realizzazione di nuovi prodotti. Dagli esperimenti condotti dai ricercatori sono stati scoperti numerosi benefici della biomassa di medusa: proprietà antinfiammatoria (studio condotto sui monociti); attività foto-protettiva (studio condotto sui cheratinociti); attività antiossidante (l’idrolizzato di collagene delle meduse possiede una forte attività antiossidante); attività antitumorale (cellule trattate con estratti di medusa sono state in grado di sintetizzare una proteina di membrana che permette di ricreare le comunicazioni intercellulari).

L’attività di ricerca del Laboratorio di Microbiologia è stato presentato dal dott. Grieco F., dal dott. Poltronieri P. e dalla dott.ssa Cappello M. Scopo della ricerca è la preparazione di colture da utilizzare come starter fermentativi per dare avvio alla fermentazione con il vantaggio di una maggiore rapidità nel processo evitando lo sviluppo di fermentazioni anomale. Interessanti sono state le osservazioni al microscopio di Saccharomyces cerevisiae e Lactobacillus plantarum.

La dott.ssa Caretto S. e il dott. Colella G. hanno consentito agli studenti un approccio con le biotecnologie vegetali. Nel loro Laboratorio di Colture cellulari vegetali sono state presentate le modalità di micropropagazione di piante, sfruttando la totipotenza delle cellule vegetali, cioè la loro capacità di svilupparsi in un intero organismo.  Le plantule crescono su specifici terreni di coltura addizionati di ormoni fino alla fase finale della sperimentazione, cioè il passaggio dall’ambiente in vitro a quello in vivo.

Nel Laboratorio di Biologia Molecolare il dott. Santino A. e la dott.ssa Reca B. hanno presentato agli studenti le diverse fasi attraverso cui le piante vengono trasformate al fine di selezionare caratteristiche utili per il miglioramento della qualità dei prodotti agroalimentari mentre il dott. De Paolis A., ha presentato loro la procedura per l’estrazione e caratterizzazione del DNA. Molto interessante l’opportunità offerta agli studenti di comprendere il funzionamento della sofisticata strumentazione per l’analisi del DNA. Il dott. Falco V. ha spiegato agli studenti, incuriositi, come funziona la Real Time PCR, strumento che serve ad amplificare il DNA al fine di consentire analisi accurate e come, attraverso il sequenziatore di acidi nucleici, è possibile conoscere la sequenza del DNA esaminato e di operare dei confronti.

Il dott. Milano F.  ha accolto gli studenti nel Laboratorio di Chimica dove, attraverso semplici esperimenti e lavorando con strumenti professionali come lo spettrofotometro e il pHmetro, è stato possibile misurare il pH di diverse soluzioni (succo di limone, bicarbonato e coca-cola), pH che è stato misurato anche attraverso l’estratto del cavolo rosso, ricco di indicatori naturali, le antocianine.

Incontrare persone competenti e professionali impegnate quotidianamente nella ricerca è stata un’esperienza molto affascinante così come la conoscenza delle diverse sperimentazioni condotte nell’Istituto è stata un’opportunità per accrescere la curiosità e maturare competenze.

Alunni IV B Sc. Applicate: Cazzetta S., Caputo A., Manca N., Masiello R., Pantaleo S., Pecoraro M., Pezzuto G., Tafuro A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.