PUGLIA E RUSSIA DIALOGO LINGUISTICO E CULTURALE PERMANENTE

Terra di Russia, Terra di Russia!…
Quale inaccessibile, misteriosa forza è dunque questa, che attira a te?
Perché riecheggia e di continuo risuona all’orecchio, malinconica,
come si diffonde in tutta l’ampiezza tua, da mare a mare, la tua canzone?
Cosa c’è, in essa, in codesta canzone?
Che cosa chiama così, e singhiozza, e afferra al cuore?
Quali suoni sono questi, che morbosamente si insinuano e penetrano nell’aria,
e si attorcigliano attorno al mio cuore?
(Nikolaj Gogol’)

Sono queste le domande a cui si cercherà di dare una risposta con “Puglia-Russia 2021. Percorsi conoscitivi e formativi tra culture, saperi linguistici, letterari e musicali nella prospettiva di un apprendimento permanente”.

Il Progetto, finanziato dalla Regione Puglia (A.D. n. 1738 del 05.12.2019 – BURP n. 144 del 12.12.2019), è attuato dalla scuola capofila, il Liceo Classico, Linguistico, Scientifico e delle Scienze Applicate “Virgilio Redi” di Lecce, in sinergia con partner prestigiosi, attori attivi sul territorio nazionale e internazionale: il Dipartimento di Studi Umanistici (Università del Salento), l’Università Statale di Mosca “M.V. Lomonosov”, il Centro Montessori di San Pietroburgo “Zolotaja busina”, la Scuola Statale 193 di San Pietroburgo, l’I.S. “Filippo Smaldone” di Lecce, l’I.C. “Rina Durante” di Melendugno (Le), l’I.C. Polo 1 di Galatina (LE), l’I.S.S. “A. De Pace” di Lecce, l’I.C. “Italo Calvino” di Alliste (Le), il Balletto del Sud di Lecce, il Centro Studi Koinè Europe, l’Accademia della Minerva.

Numerose sono le azioni previste e ricco e articolato è il dialogo linguistico-culturale cui sono invitati docenti e discenti pugliesi e russi, nazionali e internazionali, in un cammino formativo che avrà inizio a luglio e vedrà la conclusione nel prossimo mese di ottobre.

La parola chiave è innovazione metodologica e didattica. Il Progetto promuove infatti la lingua L2, in
particolar modo il russo e l’italiano, attraverso la didattica musicale e le tecniche dei sistemi integrati di traduzione, in una logica verticale, dalla prima infanzia all’Università. Le azioni progettuali, destinate a docenti e discenti, hanno ricadute importanti nell’ambito della ricerca didattica, sulle buone prassi, in un’ottica di trasferibilità e di apprendimento permanente.

Ma vi è di più. Il Progetto non esaurisce nella formazione il suo potenziale ma lo estende anche sul Territorio con performance di carattere musicale, teatrale, letterario e della danza il cui obiettivo cardine è la realizzazione del dialogo attivo e costruttivo tra Russia e Puglia, tra mondi culturali complessi, ricchi di tradizioni, dinamici e multiformi.

Il Dirigente Scolastico del Liceo “Virgilio-Redi”, Prof. Dario Cillo, in piena sintonia con i principi ispiratori del Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza, considera la realizzazione del Progetto “Russia-Puglia 2021”, che si realizza grazie alla Regione Puglia, un grido di speranza da opporre al difficile momento che l’ondata pandemica ha determinato: “Si guarda al futuro” – afferma il Prof. Cillo – Il progetto, che nasce con l’obiettivo di promuovere e far conoscere la cultura russa in Puglia e la lingua e la cultura italiana in Russia, crea occasioni di contatto e confronto tra Scuole e Università pugliesi e russe, promuovendo fortemente il territorio pugliese, stimolando il legame tra la Russia e la Puglia”. “Da non dimenticare, – continua il Dirigente Scolastico – l’attenzione verso gli operatori della Scuola che potranno documentare questo cammino formativo e professionale attraverso il Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti previsto dal M.I.U.R.”

Per poter partecipare:

Iscrizione al corso: INNOVAZIONE METODOLOGICA E DIDATTICA PER L’APPRENDIMENTO DEL RUSSO L2 NEI DIVERSI ORDINI DI SCUOLA

Iscrizione al corso: CORSO DI BASE DI LINGUA RUSSA


INNOVAZIONE METODOLOGICA E DIDATTICA PER L’APPRENDIMENTO DEL RUSSO L2 NEI DIVERSI ORDINI DI SCUOLA
(webinar gratuiti – iscrizione su piattaforma S.O.F.I.A.
Identificativo 61090)

19 luglio ore 15.30 – 17.30
Prof. Giovanni Scarafile
(Università degli Studi di Pisa)
Il cranio di Ejzenštejn. La comunicazione efficace, tra parole ed immagini oltre la stereotipia

20 luglio ore 10.00-12.00
Prof.ssa Donata Maria Bruno
(Formatrice Opera Nazionale Montessori)
Lo sviluppo del linguaggio e le fiabe nella didattica montessoriana

21 luglio ore 10.00-12.00
Prof.ssa Donata Maria Bruno
(Formatrice Opera Nazionale Montessori)
Parole, musica e dimensione cosmica nei paesaggi russi I

22 luglio ore 10.00-12.00
Prof. Matteo Santipolo
(Università degli Studi di Padova)
Un modello sartoriale per la didattica delle lingue materne, seconde e straniere

23 luglio ore 10.00-12.00
Prof.ssa Isenarda De Napoli
(Formatrice Opera Nazionale Montessori)
La musica nella didattica montessoriana

26 luglio ore 10.00-12.00
Prof.ssa Donata Maria Bruno
(Formatrice Opera Nazionale Montessori)
Parole, musica e dimensione cosmica nei paesaggi russi II

27 luglio ore 18.00-20.00
Prof.ssa Gloria Politi (Università del Salento)
Uno sguardo sulla letteratura russa contemporanea: la scrittura femminile

28 luglio ore 10.00-12.00
Prof.ssa Anna Pugacheva (Formatrice AMI)
Sviluppo del linguaggio e fiabe sonore russe nella didattica montessoriana


PERCORSO DI BASE LINGUA RUSSA ON LINE
(per docenti italiani)
Corso gratuito – iscrizione su piattaforma S.O.F.I.A.
Identificativo 61091)

  • Prof.ssa Gloria Politi (Università del Salento)

Lunedì 19 luglio 2021 18:00-20.00
Dal 20 luglio al 30 luglio 2021
dal lunedì al venerdì ore 16.00-18.00
dal 10 settembre al 24 settembre 2021
dal lunedì al venerdì ore 18.00-20.00


PERCORSO DI BASE LINGUA ITALIANA ON LINE
(per docenti russi)

  • Prof.ssa Patrizia Guida
    (Università LUM “Giuseppe De Gennaro”)

Dal 13 settembre al 24 settembre
dal lunedì al venerdì ore 17.00-19.00

Emergenza epidemiologica: informazioni utili

 

Scuola in Sicurezza


#Rientriamoascuola

Circolare Ministero Salute 24 settembre 2020, Prot.n. 30847
Riapertura delle scuole. Attestati di guarigione da COVID-19 o da patologia diversa da COVID-19 per alunni/personale scolastico con sospetta infezione da SARS-CoV-2

Circolare Ministero Salute 21 agosto 2020, Prot.n. 17167
Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia – Rapporto ISS COVID-19 n. 58

Decreto Ministeriale 7 agosto 2020, AOOGABMI 89
Adozione delle Linee guida sulla Didattica digitale integrata, di cui al Decreto del Ministro dell’Istruzione 26 giugno 2020, n. 39

Protocollo d’intesa 6 agosto 2020, AOOGABMI 87
Avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID 19

Decreto Ministeriale 26 giugno 2020, AOOGABMI 39
Adozione del “Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2020/2021”



COVID-19 Le Linee Guida della Fase 2

Ordinanza Regione Puglia 17 maggio 2020, n.237

Esame di Stato 2021

Le Commissioni d’Esame si insediano il 14 giugno alle ore 8.30.

La sessione d’Esame ha inizio il 16 giugno alle ore 8.30.


L’Esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile. L’elaborato sarà poi trasmesso dal candidato entro il successivo 31 maggio. Ci sarà dunque un mese per poterlo sviluppare. Ciascuna studentessa e ciascuno studente avrà il tempo di curarlo approfonditamente grazie anche al supporto di un docente che accompagnerà questo percorso, aiutando ciascun candidato a valorizzare quanto appreso.
L’elaborato sarà assegnato sulla base del percorso svolto e delle discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre discipline, esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente. L’elaborato potrà avere forme diverse, in modo da tenere conto della specificità dei diversi indirizzi di studio, della progettualità delle istituzioni scolastiche e delle caratteristiche della studentessa o dello studente in modo da valorizzare le peculiarità e il percorso personalizzato compiuto. 

  • CIRCOLARE n. 80 Elaborato discipline caratterizzanti

    Le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi sono

    • Lingua e cultura latina e Lingua e cultura greca per il Liceo classico, 
    • Matematica e Fisica per il Liceo scientifico, 
    • Lingua e cultura straniera 1 e Lingua e cultura straniera 3 per il liceo linguistico.

Dopo la discussione dell’elaborato, il colloquio proseguirà con la discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e letteratura italiana, con l’analisi di materiali (un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto) predisposti dalla commissione con trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline. Ci sarà spazio per l’esposizione dell’esperienza svolta nei PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento). Il candidato dimostrerà, nel corso del colloquio, di aver maturato le competenze e le conoscenze previste nell’ambito dell’Educazione civica. La durata indicativa del colloquio sarà di 60 minuti. 

Nella conduzione dei colloqui si terrà conto delle informazioni contenute nel curriculum dello studente, che comprende il percorso scolastico, ma anche le attività effettuate in altri ambiti, come sport, volontariato e attività culturali. Il numero di candidati che sostengono il colloquio non può essere superiore a 5 per giornata; l’ordine di convocazione dei candidati sarà secondo la lettera alfabetica stabilita in base al sorteggio dalle singole commissioni.

Entro il 15 maggio il consiglio di classe elabora un documento che esplicita i contenuti, i metodi, i mezzi, gli spazi e i tempi del percorso formativo, i criteri, gli strumenti di valutazione adottati e gli obiettivi raggiunti, nonché ogni altro elemento che lo stesso consiglio di classe ritenga utile e significativo ai fini dello svolgimento dell’esame.

L’ammissione dei candidati sarà disposta, in sede di scrutinio finale, dal Consiglio di classe. La partecipazione alle prove nazionali Invalsi, che comunque si terranno, non sarà requisito di accesso, e saranno le istituzioni scolastiche a stabilire eventuali deroghe al requisito della frequenza, previsto per i tre quarti dell’orario individuale. Si deroga anche al monte orario previsto per i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, che non rappresenta, anch’esso, un requisito di accesso. La commissione sarà interna, con il Presidente esterno.

Il credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con l’orale verranno assegnati fino a 40 punti. La valutazione finale sarà espressa in centesimi, sarà possibile ottenere la lode.


Sicurezza


LUOGHI DEL CUORE

Il patrimonio culturale svolge un ruolo significativo nell’educazione delle nuove generazioni. È, quindi, estremamente importante condurle a riflettere sulla preziosità del territorio, a partire da quello locale.

È con questa convinzione che, nell’ambito dell’insegnamento di educazione civica, si è ritenuto costruttivo affidare agli alunni il compito della catalogazione di alcune testimonianze appartenenti al loro vissuto.

Gli studenti hanno scelto i loro LUOGHI DEL CUORE, non solo materiali, ma anche luoghi dell’anima e della tradizione del nostro territorio salentino; accanto a monumenti e siti famosi, hanno indagato anche le usanze, il dialetto, l’artigianato, la ricetta tipica, la specialità locale, quindi anche il patrimonio cosiddetto “immateriale”.

Si sono “guardati intorno” e hanno considerato un edificio o un luogo a cui sono particolarmente legati, una tradizione che ha per loro un significato speciale, costituisce un punto di riferimento della loro vita e della loro identità. 

Hanno compreso che, nella tutela dei Beni, l’impegno vale un patrimonio!

I luoghi del cuore

Progetto

Prix Goncourt: Menzione d’onore a Elisa Pezzuto e Melanye Garrisi della 5 Esabac

Due alunne della 5 Esabac, Elisa Pezzuto e Melanye Garrisi, che hanno partecipato al Prix Goncourt con due recensioni a testa su libri inediti, sono state ammesse, in data 3 Dicembre 2020, all’incontro online con Santiago  H. Amigorena,  vincitore del premio con il libro ” Le Ghetto Intérieur” e hanno ricevuto la menzione d’onore per l’alta qualità del contenuto e della lingua francese.

Grazie a ciò il Liceo Virgilio si è posizionato tra i 6 migliori licei d’Italia.

Complimenti ragazze!

Elisa Ammucciato della classe 5^E ha ricevuto una menzione speciale dalla Commissione Europea a Bruxelles per l’eccellente traduzione di un brano dal tedesco all’italiano!

Elisa Ammucciato  della classe 5^E in seguito alla partecipazione al Concorso di Traduzione “Giovani Traduttori” ha ricevuto una menzione speciale dalla direzione generale della Traduzione della Commissione europea a Bruxelles per l’eccellente traduzione di un brano dal tedesco all’italiano!

Complimenti Elisa!